Sostenitori Associazione
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
News
Home Studi - Proposte - Varie Sociale-Economia-Politica APPELLO AI PORTATORI DI CARISMA

APPELLO AI PORTATORI DI CARISMA

 

MANIFESTO FONDATIVO DELLA SOCIETA’ DEI SAGGI

 

PER LA PROMOZIONE DELLA RIVOLUZIONE ETICA

 

Le Società dell’Occidente stanno attraversando una travagliata fase di tracimante relativismo culturale e religioso, che conduce al dissolvimento dei tradizionali vincoli di appartenenza delle Comunità alla loro storia e civiltà, che, quali retaggi del comune sentire e di ataviche tradizioni, rappresentano la costellazione di riferimento di principi e valori condivisi.

L’inarrestabile globalizzazione sta investendo Paesi e Comunità, omologando, tra l’altro, i preesistenti modi di vivere e di sentire in una anestetizzante anomia di regole morali.

Nel suo millenario viaggio nel tempo e nella storia, l’Umanità ha superato svolte epocali, che hanno interferito nello sviluppo sociale e mutato gli assetti politico-economici e le credenze religiose dei Popoli, in forme e strutture differenti nelle varie epoche e nei diversi Paesi.

Tali mutamenti sono stati promossi e governati da una sinergia di fattori di diversa natura, che hanno variamente partecipato alle trasformazioni intervenute; in ognuna delle quali, però, è stato sempre presente e determinante l’intervento di un personaggio carismatico: una figura mitica con il dono di saper ispirare e guidare i cuori e le menti di schiere di convinti e partecipi seguaci.

La storia dell’Umanità è costellata di personaggi, che, nel bene e nel male, sono stati protagonisti di eventi, che hanno segnato la vita ed i destini degli uomini.

 

All’origine delle grandi Religioni è sempre presente la figura carismatica di un Saggio, che sapeva indicare nuovi modi di rapportarsi con la Divinità e condividere il suo credo religioso con gli altri.

Anche nella genesi dei movimenti politici si trova sempre un personaggio carismatico, che dà forma a nuovi ideali, riveste di conformi contenuti i rapporti tra i detentori del potere e le classi subalterne ed impegna la sua esistenza a perseguire la realizzazione del suo credo politico.

Lo stesso vale per i grandi condottieri del passato, intemerati costruttori di imperi e per gli ispirati irredentisti, votati al riscatto di Nazioni o Popoli.

A conclusione del sintetico excursus storico, sul quale abbiamo riflessivamente indugiato, possiamo ragionevolmente concludere che sugli eventi e le trasformazioni, che hanno inciso, in modo determinante, sulla storia degli Uomini, non sia mai mancato l’intervento determinante di un personaggio carismatico, di una figura portatrice del dono di saper ispirare e guidare Popoli o schiere di seguaci verso condivisi traguardi ideali.

Il richiamo agli eventi del passato, nei quali la presenza di personaggi carismatici ha rappresentato la forza propulsiva al raggiungimento di risultati, che apparivano d’impossibile, o, quanto meno, di difficile compimento, è stato voluto per dimostrare che l’elemento caratterizzante del loro successo è stato il Carisma: dono esclusivo e personale di pochi eletti, chiamati a diversamente rimodellare il destino degli uomini; figure leggendarie, create dalle arcane alchimie della Storia, circonfuse di aurea energia vitale, di innata empatia delle facoltà della mente e di un sublimato afflato dell’animo, che tutto il loro agire compenetrano e guidano verso il prefigurato, immancabile esito nel mutevole divenire della vicenda umana.

Nella morfologia strutturale delle comunità umane coesistono, in simbiotica armonia, i nuclei  vitali dei Carismatici, cuore e mente del divenire umano e le schiere di coloro, che ad essi si ispirano e ne divengono fideistici seguaci ed imitatori convinti.

Due variabili, tra loro speculari, interagiscono sul continuum temporale e sociale della storia e del progresso umano: l’apporto determinante dell’intervento carismatico e l’ancestrale predisposizione della natura dell’uomo ad accettarne l’influenza.

Rispetto al passato nell’attuale imperante globalizzazione sono proliferati gli eventi di interazione dei fattori sociali con l’essenzialità carismatica e moltiplicati gli ambiti del loro manifestarsi.

Il progresso tecnologico e lo sviluppo delle comunicazioni hanno ampliato il circuito delle interazioni personali e sociali, creando i presupposti dell’emergere di innumerevoli protagonisti, che primeggiano nei vari campi delle virtuosità umane.

Tali artefici di notorietà e successo nella cultura umanistica, nelle scienze, nell’economia, nell’industria,  nell’arte e nello spettacolo, sono anch’essi partecipi del dono del carisma, quale connaturato portato delle vitali energie della loro personalità.

La Società e le nostre Comunità, quindi, dispongono di  un’immensa potenzialità di energia carismatica, a cui si potrebbe attingere per indirizzarla verso un processo di rinascita dei valori etici e di una comunione d’intenti.

In questo momento cruciale per il futuro della nostra civiltà, gli Spiriti più inclini alla riflessione ed attenti ai mutamenti sociali avvertono, turbati, la necessità di una Rivoluzione Etica, che riconduca la Società nel solco di condivisi valori morali e riaffermati principi guida, per assicurare un futuro di certezze ideali alle generazioni che verranno.

Il degrado della Società è tale ed il pericolo del  collasso della sua intera struttura così incombente, da richiedere l’intervento non di singoli Carismatici, come nel passato, ma lo sforzo congiunto di tutta intera la collegialità dei Custodi dell’essenzialità carismatica.

Infatti se i portatori di carisma, sensibili ai temi sociali, illuminati dall’essenza carismatica e sostenuti da solidi principi etici, si unissero in un sinergico sforzo corale per predicare il ritorno a condivisi valori e regole comuni, potrebbero porsi alla guida di tale rivoluzione etica, per governare, con oculata saggezza, la costituzione di nuove forme di rapporti sociali, permeati di pervasiva solidarietà umana e  di adamantina correttezza morale.

Non è utopistico preconizzare una Società nella quale ideali e regole morali, interiorizzati in nuove forme di compartecipata elaborazione, rendano possibili rapporti sociali affrancati da norme impositive e relative sanzioni.

Con una esclusiva aderenza al contesto storico e prescindendo, quindi, da ogni altra valutazione, ci si può chiedere se si sarebbe mai potuto immaginare che un illuminato predicatore galileo, un ispirato commerciante di Medina ed un erratico asceta indiano avrebbero posto le fondamenta del Cristianesimo, dell’ Islam e del Buddismo, le tre più diffuse religioni del mondo, con milioni di credenti?

Parimenti si sarebbe mai potuto ipotizzare che il più esteso impero dell’antichità    potesse trarre origine da un piccolo villaggio di pastori, sperduto sulle paludose rive del Tevere, che sarebbe diventato quella Roma capace di offrire alla Storia una magistrale successione di illuminati statisti e validi condottieri?

Non meno sorprendente appare la comparsa dei grandi movimenti politici, che presero l’avvio da antesignani forgiatori di rivoluzionarie dottrine politiche e conquistarono le menti di schiere di convinti seguaci, schiudendo loro spazi di libertà e progresso; ma anche tragiche odissee di sofferte privazioni.

Anche i Movimenti di riscatto di minoranze e di riunificazioni nazionali, ai loro esordi, oltre a richiedere ai promotori sacrifici, a volte estremi, sono apparsi come utopistiche rivendicazioni di illusi sognatori.

Non resta, quindi, che indirizzare un appassionato appello a tutti i Carismatici di buona volontà e sensibili alle problematiche sociali: Maestri di illuminata saggezza uscite dal vostro elitario, splendido isolamento; scendete nell’agone del comune impegno creativo;  esprimete al meglio la vostra influenza carismatica, per unirvi in una Società di Saggi, deputata a governare l’indispensabile mutamento sociale e convogliare le potenzialità della Società in una RIVOLUZIONE ETICA, che rappresenti un positivo approdo dell’umano  divenire.

L’attuale condizione comatosa dei rapporti sociali può essere sanata soltanto dal vostro intervento: il solo in grado di affrontare una situazione complessa e deteriorata, conseguenza dell’improntitudine e dell’insufficiente azione delle istituzioni, oltre che della vacanza di stimoli morali e richiami a valori condivisi.

Il vostro intervento è indispensabile ed è il solo idoneo a produrre una SVOLTA EPOCALE, che impedisca il tracollo della nostra civiltà in un novello Medio Evo, con il suo inevitabile tragico seguito di drammatici sconvolgimenti sociali: sommosse, rivolte, invasioni, conflitti ed imbarbarimento dei costumi.

Per una Società sgomenta e smarrita scolpite nuove Tavole dei precetti del vivere sociale, come auspicio e certezza di rinascita morale e civile.

La vostra risposta non potrà che essere positiva e foriera dell’immancabile successo, che ha arriso e sempre arride ai portatori di carisma.

Numerosi saranno i chiamati.  Molti gli eletti: coloro che risponderanno all’appello e comparteciperanno all’epica impresa di restituire un futuro alla Società.

Voi Saggi sarete tanti. Noi adepti comporremo innumeri schiere di convinti e partecipi costruttori di una Società nuova, MIGLIORE.

 

Arnaldo Flamini

 

 

Commenti 

 
0 #1 Rocco Morelli 2011-10-24 17:36
La riscoperta dell' etica nel nostro Paese è certo una necessità prioritaria, e l'Associazione attraverso il proprio
operato non cesserà di perseguire tale priorità; perchè se è vero che il bisogno di "utopia" nato in questo difficile frangente che stiamo vivendo sia per definizione irrealizzabile, è altrettanto vero che questo bisogno è
concreto indicatore della direzione in cui occorre procedere nel periodo storico contingente martoriato dall'anomia.
Saluti.
R.Morelli
Citazione