FB FanPage

Sostenitori Associazione
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
News
Home Convegni & Eventi Convegni Svolti

Convegni Svolti

Conferenza e Presentazione del Beato Pierre Vigne

Sabato, 6 Ottobre 2012, alle ore 16,00, presso la Sala PIO X I della Cattedrale di ‘Santa Maria Assunta’ di Segni, il Prof. Costanzo Conte, autore del Manifesto della nostra Associazione e autorevole membro del nostro Comitato Scientifico, ha tenuto, insieme al francescano Don Gianfranco Grieco, la CONFERENZA e PRESENTAZIONE della figura carismatica del BEATO PIETRO VIGNE alla presenza di numerose autorità locali intervenute e di un nutrito corpo insegnante legato all'Ordine delle Sacramentine.

Una rappresentanza dell'Associazione Ambiente e Società, invitata a partecipare, era presente all'evento.

Ringraziamo gli organizzatori per l'invito molto gradito ed il Prof. Conte - autore di una ricerca già pubblicata sul Beato Pierre Vigne - per l'alto e prestigioso contenuto dei temi trattati, molto apprezzati dalle autorità presenti e dagli intervenuti.

La partecipazione dell’Associazione Ambiente e Società all'evento si è concretizzata con l'affidamento di una Nota al Prof. Conte ed ai promotori, intitolata "Un’ ipotesi di lavoro per l’approfondimento degli studi sulla figura di Pierre Vigne" che riportiamo qui di seguito.

Un' ipotesi di lavoro per l'approfondimento degli studi sulla figura di Pierre Vigne

      

 

Una Corsa per la Vita

Si e' svolta San Vito sullo Ionio la seconda edizione della Corsa per la vita, fortemente voluta e sostenuta dalla nostra Associazione. La manifestazione ha visto una nutrita partecipazione di atleti e di pubblico e si e' svolta lungo le strade della graziosa cittadina. Al temine della gara i vincitori delle tre competizioni in programma sono stati tutti premiati con una coppa messa in palio dalla nostra Associazione. Il nostro ringraziamento va all'UNAAT e alla FLAEI CISL per il loro sostegno. Un ringraziamento particolare all'on. Gianni Pittella, Vice Presidente Vicario del Parlamento Europeo, al Prof. Gerardo Mancuso, Direttore dell'ASP di Catanzaro, all'AIRC per aver concesso il Patrocinio alla Manifestazione. Un sentito ringraziamento al Sindaco di San Vito sullo Ionio, dr. Alessandro Doria che ha ospitato la manifestazione. Un grazie di cuore va alla Prof.ssa Silvana Galipo e a Davide Barillari che hanno promosso e organizzato l'evento. Infine un ringraziamento alla dr.ssa Carmela SCORNAIENCHI per aver rappresentato il nostro Presidente. Visto il successo della manifestazione e in considerazione del nobile scopo umano e sociale, ci auguriamo di poterla sostenere ancora per gli anni a venire.

 

 

 

Risultati della ricerca del bosone di Higgs a LHC - ENEA, 12 luglio 2012

L’Associazione ha assistito con una sua rappresentanza al Convegno Enea tenutosi a Roma il 12/7/2012 sui risultati dell’ LHC in merito alla ricerca sul Bosone di Higgs, ipotizzato dal fisico Prof. Peter Higgs nel 1964-65.

Ai  risultati – ancora preliminari, ma sostanziali - ottenuti  hanno fortemente contribuito i due sistemi di misura messi a punto dagli Italiani con INFN ed ENEA.

 

Un riepilogo sul Bosone di Higgs:

Secondo il Modello Standard:

  • La gravità è mediata dal bosone di Higgs che ha spin 0 (massa fra 100 e 200 GeV), ma che è l’unica particella del Modello a non essere stata ancora osservata (salvo prossimi attesi risultati LHC);
  • La forza elettromagnetica e quella debole sono prodotte dall’interazione dei rispettivi campi con il campo di Higgs, il quale attraverso il bosone di Higgs fa in modo che le particelle rispettive, associate a tali campi, abbiano massa;
  • (Sorprendentemente!!!) tutte le particelle, in assenza del campo di Higgs, sono prive di massa, che invece acquisiscono nell’interazione con il campo di Higgs; per cui si ritiene che tale campo sia responsabile della massa di tutte le particelle, essendoci  addirittura una proporzionalità diretta tra massa delle particelle ed intensità dell’interazione con il campo;
  • Quello di Higgs è un campo di enorme potenza che pervade tutto lo spazio, con una densità di circa – 10 22 grammi/cm3, solo che non è positiva, come gli altri campi, ma è negativa;
  • Il “vuoto” non è privo di struttura come il termine corrente usualmente implica;
  • Quando  particelle si muovono attraverso il campo di Higgs e interagiscono con esso, l’interazione ha l’effetto di una resistenza alla variazione della velocità, analogamente alla resistenza al movimento che si sviluppa in un fluido viscoso.

 

 

 

IL Servizio Sanitario Nazionale: luci e ombre

 

Brochure "Il servizio sanitario nazionale: luci e ombre"

 

Saluti:

On. Luca Bellotti

Presenta:

AMEDEO SCORNAIENCHI – Presidente Associazione Ambiente e Società

Introduce e modera:

LUCIANO RAGNO – Giornalista scientifico

Interventi:

  • Il problema Sanitario in Italia
    Prof. LUCIO MANGO Direttore Medicina Nucleare A.O. “San Camillo-Forlanini” di Roma
  • La Sanità Regionale
    Prof. GERARDO MANCUSO Direttore Generale ASP di Catanzaro
  • L’Azienda Ospedaliera
    Dott. DOMENICO ALESSIO Direttore Generale A.O. “San Filippo Neri” di Roma
  • L’Università
    Prof. Adriano REDLER Prorettore Università degli Studi di Roma “La Sapienza”
  • Il Territorio 
    Dott. ALESSANDRO CIPOLLA Direttore Generale ASL Rm”H”
  • Il Sindacalismo Medico
    Dott. Pietro Cerrito Segretario Confederale CISL
  • Il governo della spesa sanitaria
    Prof. Marzio Scheggi Responsabile scientifico Istituto Health Management
  • Malasanità clinica e/o gestionale
    Prof Vincenzo Blandamura Primario Chirurgia Osp. San Eugenio - Roma
  • La sanità in Europa
    On. Gianni Pittella Vice Presidente Vicario Parlamento Europeo

Conclusioni:

Prof. GIORGIO BANCHIERI Docente Sistemi di qualità in sanità, Coordinatore Didattico Master MIAS, Università “La Sapienza”, Roma

 


Mercoledì 13 giugno ore 15.00

 

Sala del Refettorio della

Camera dei Deputati

Palazzo San Macuto

Via del Seminario, 76 - Roma


 

Organizzato dall’Associazione Ambiente e Società in collaborazione con l’Istituto degli Studi Europei “A. De Gasperi”

 

 

CONTENUTI EXTRA

 

Il Governo della Spesa Sanitaria - Rigore ed Equità del Prof. Marzio Scheggi

 

 

Famiglia prima impresa

Una rappresentanza dell'Associazione Ambiente e Società ha partecipato al Convegno organizzato dalla Unione Giuristi Cattolici Italiani in collaborazione con L'Università LUMSA e tenutosi a Roma il 30/3/2012 presso l'ISTITUTO LUIGI STURZO (Palazzo Baldassini).

Il tema del convegno prende spunto da una constatazione: la famiglia produce servizi a favore di se stessa e dei suoi membri. Da questo fatto si può facilmente dedurre che la famiglia non si limita a consumare, ma soprattutto investe le sue risorse per svolgere appieno i suoi compiti.
Partendo da questa premessa si è ritenuto opportuno stimolare l'approfondimento e la discussione non solo giuridica sulla famiglia come soggetto economico e produttivo e quindi come impresa: la proto-impresa.
A tal proposito, è vero, considerare la famiglia come una normale impresa di servizi è riduttivo, tuttavia è altrettanto vero che sarebbe riduttivo se non si considerasse la famiglia altresì come un'impresa.
Le conseguenze pratiche di questa definizione economica e quindi giuridica sono molteplici (a partire dall'ambito fiscale). Pertanto, l'obiettivo dell'incontro è stato quello di introdurre nuovi argomenti a sostegno della centralità della famiglia anche sotto il profilo economico.
Infatti, se un'impresa è importante per una comunità perché può assicurare una crescita economica producendo ricchezza e offrendo posti di lavoro, la famiglia lo è ancora di più, perché oltre alla crescita economica e a tutto il resto (ricchezza e lavoro), assicura un futuro alla comunità stessa.
Ciò in quanto, la buona riuscita dei servizi offerti dalla famiglia in termini di migliore educazione, istruzione, formazione, assistenza genera nei confronti dei soggetti direttamente beneficiari, ottimismo e fiducia che, a loro volta, liberano risorse positive a vantaggio di tutta lo comunità.

 

Prospettive di Simbiosi tra Politiche Agricole ed Energetiche

 

Sabato 18 febbraio si è svolto in collaborazione con BioAcademyOnline, diretta dal Prof. Costanzo Conte, un importante convegno sul tema:Prospettive di  Simbiosi tra Politiche Agricole e Politiche Energetiche”.

Brochure Convegno "Prospettive di simbiosi tra politiche Agricole ed Energetiche"

La nostra Associazione ha partecipato con il Presidente del Comitato Scientifico Dott. Rocco Morelli che ha fornito scenari e spunti di riflessione, nel contesto della crisi economica, per un recupero dello sviluppo agricolo, turistico, energetico del Sud Europa in un mondo globalizzato. Eccone la presentazione scaricabile:

Presentazione  Prospettive di simbiosi tra politiche Agricole ed Energetiche

Il nostro Presidente, che fornisce continuo lustro all'Associazione, ha ricevuto l'attestato di stima e apprezzamento per il contributo apportato dal "Sindaco" Nicolaos Fortounas dei 13 comuni della Regione del Pelyon (Tessaglia) che con vanto pubblichiamo


 

La disoccupazione giovanile

 

Scarica Brochure

 

 


 

Giovedì 24  novembre
Ore 15,30

–  Sala delle Conferenze Via del Pozzetto, 158


 

Un problema che diventa di giorno in giorno più preoccupante.

Ne vogliamo discutere con Professori Universitari, Politici e Sindacalisti...

in allegato:

Programma convegno disoccupazione Giovanile

 

CONTENUTI EXTRA

 

Intervento_introduttivo_di Rocco Morelli sulla disoccupazione giovanile

Articolo disoccupazione giovanile di Rocco Morelli e Amedeo Scornaienchi

Intervento di Carlo De Masi, Segretario Generale FLAEI-CISL, sulla disoccupazione giovanile

Articolo di Giorgio Santini, Segretario Generale Aggiunto CISL

 

 

La Mediazione

 

Scarica Brochure


IL NUOVO STRUMENTO GIURIDICO CREATO PER DARE SOLUZIONI VELOCI AL CITTADINO

 

 

Gala di Beneficienza per bambini affetti da malattie genetiche

Sabato 24 settembre a Fiumicino si è svolto il I° Gala di Beneficienza per bambini affetti da malattie genetiche, organizzato dall'Associazione di Volontariato - Una Vita Speciale. La nostra Associazione è intervenuta alla manifestazione con una delegazione.

 

Associazione_RTS

info_sindromi_genetiche


 

Il nostro impegno contro l'inquinamento atmosferico e acustico per la salute e la sicurezza della città di Roma

 

Scarica Brochure

 

Basta rendere disponibile qualche area verde e pista ciclabile nelle aree periferiche  per far risalire nelle classifiche internazionali  l’indice di qualità della vita dei Romani? Noi crediamo di no! Lo crediamo nella convinzione che esista una naturale correlazione tra inquinamento acustico ed atmosferico  dell’area metropolitanatutta e le concrete condizioni di qualità della vita nell'ambiente urbano, centrale e periferico. Rumore e inquinamento atmosferico sono infatti in stretta relazione con l'aumento del traffico e dei livelli di congestione del sistema viario cittadino, sia che si tratti del centro cittadino che delle trafficate periferie.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha lanciato l’allarme in  Europa già a marzo dell’anno corrente: l’inquinamento acustico e il conseguente impatto sanitario in Europa è troppo alto, specie nelle aree metropolitane. Il rumore e gli inquinanti atmosferici (polveri, benzene, monossido di carbonio, incombusti, in genere, etc,) nell’ambiente urbano, in concentrazioni superiori a determinati livelli, sono accertate concause di malesseri umani che nel lungo periodo possono danneggiare la salute del nostro organismo in modo grave originando vere e proprie patologie.

L’inquinamento acustico ed atmosferico  affligge le infrastrutture, la flora e la fauna di  tutte le moderne metropoli. L’Urbe non ne è esclusa e i segni  delle alterazioni prodotte dagli effetti inquinanti appaiono sempre più evidenti  nella salute dei suoi cittadini, dei suoi monumenti , del suo territorio in generale. Il diffondersi delle malattie respiratorie e dai danni uditivi sono un chiaro sintomo della tendenza evolutiva attuale, che va contrastata con ogni mezzo. Questo incontro vuole contribuire a mettere a fuoco le diffuse preoccupazioni  e tentare di suggerire possibili interventi. 

 

 

IL SISTEMA DEI PREZZI DELL'ENERGIA ELETTRICA; LA TARIFFA BIORARIA: LUCI ED OMBRE

 

Scarica Brochure

 

E’ passato un decennio dalla liberalizzazione del mercato elettrico; gli effetti a vantaggio dei consumatori, sperati dai sostenitori del Libero Mercato, non si sono affatto verificati.

Il nostro Paese continua ad avere i prezzi dell’energia tra i più alti in Europa con effetti negativi sui bilanci delle famiglie e delle imprese, sul bilancio nazionale e sulla competitività del sistema italiano in una economia globalizzata.

I problemi strutturali del sistema elettrico nazionale permangano; in particolare quelli che riguardano la diversificazione delle fonti e tecnologie di produzione, alcune delle quali, rifiutate in passato con leggerezza referendaria, permangono tabù per la comunità italiana, mentre altrove sono chiaro elemento motore dell’economia e delle politiche sociali attuabili nel settore dei consumi elettrici per le fasce più deboli.

Il dibattito che si è acceso sulle tariffe biorarie, sulle sue modalità applicative e sui presunti benefici per l’utenza, piuttosto che per gli operatori elettrici sul mercato, è molto variegato. La democraticità e la stessa legittimità dei modi di procedere all’attuazione delle delibere fissate dall’Autorità per l’energia elettrica ed il gas sono sotto accusa da parte degli utenti domestici e delle associazioni di consumatori.

 

PROSPETTIVE PER UNA COMUNE POLITICA ENERGETICA ED AMBIENTALE EUROPEA

 

Scarica Brochure

 

 contenuti extra

Lo Scenario Energetico Mondiale - World Energy Company Italia 

 

 

ENERGIA ED AMBIENTE E TERRITORIO

.

 

LA RACCOLTA DIFFERENZIATA DEI RIFIUTI NEL LAZIO

 

Scarica Brochure

 

 

RISPARMIO ED EFFICIENZA ENERGETICA PER LA SICUREZZA DI SISTEMA E DEI CITTADINI

 

Scarica Brochure

 

 

LA RINASCITA DEL NUCLEARE IN ITALIA: LUCI E OMBRE

.

 

LA LIBERALIZZAZIONE DEL MERCATO DELL'ENERGIA ELETTRICA: LUCI E OMBRE

 

Scarica Brochure

 

 

ENERGIE RINNOVABILI E RISPARMIO ENERGETICO

 

Scarica Brochure

 

 

QUALE FUTURO PER L'EUROPA

.